POLONIA

Mazurski Zespół Pieśni i Tańca “Ełk”

 

Mazurski Zespół Pieśni i Tańca “Ełk”

POLONIA

Il gruppo Masuriano di danze e canti della città di Ełk, capoluogo del distretto omonimo, nel voivodato della Varmia-Masuria, dal 1999, proviene dalla Polonia Nord Orientale , dalla Masuria , una delle più belle regioni turistiche del paese, nota come la “terra dei mille laghi”, in quella che nell’ antichità era nota come la regione Baltica della Prussia. La città sorse verso la fine del XIV secolo nei pressi del castello costruito sulle sponde dell’omonimo lago, come presidio militare, fondazione dell’Ordine dei Cavalieri Teutonici. Per molti anni la antica città polacca di Łek fu soggetta a vari governi tedeschi ed era nota col nome di Lyck o Lyk, nell’impero prussiano, da Lyck , ovvero la ninfea bianca.

Come si intuisce dal nome polacco del gruppo il loro folklore è strettamente legato alla danza principe di quelle terre (Mazury) cioè la Mazurka , che sebbene si posso avvicinare all’ etimologia di Masuriano (mazursky), attualmente si tende a considerarla come etimologicamente derivata da Mazurek, un villaggio nei pressi di Varsavia o dall’etimo di “mazur”, cioé contadino, quindi la Mazurka è una danza popolare contadina delle regioni baltiche della Polonia e poi dell’antica Prussia, indipendentemente dal fatto che nel corso dei secoli sia stata elevata alla cultura classica, grazie alle interpretazioni dotte dei vari geni della musica classica europea: Chopin, Tchaikovsky, Debussy, Ravel e molti altri.

Oggi l’associazione del gruppo Ełk è composto da vari gruppi folk suddivisi per età e può contare su un bacino di 160 membri nell’ ambito dell’associazione culturale che organizza vari eventi nella città fra cui il Festival folk dell’Arcobaleno giunto alla quindicesima edizione. L’aspetto preponderante del gruppo è il gruppo di ballo e rappresenta il folklore di varie regioni polacche che mettono in scena con i canti e i costumi tipici delle varie aree culturali. Il gruppo Ełk ha partecipato a 52 festival internazionali in 24 paesi, rappresentando la Polonia e la sua cultura.